Search The Blog

Laboratori

Un nuovo laboratorio Arss: Africa & Istruzione



Il laboratorio Africa & Istruzione nasce in collaborazione con la Ong Harambee Africa e intende sviluppare progetti di aiuto, cooperazione e sensibilizzazione sul futuro del continente africano.

Il progetto prevede seminari, incontri ed eventi che siano occasione per migliorare in Italia l’immagine dell’Africa, libera dei pregiudizi, e per fornire un aiuto a progetti educativi in Africa, promossi e gestiti dagli africani.

Le nuove droghe, stupefacenti e crimini farmaceutici



Venerdì 21 dicembre 2018 alle ore 21.00 si è tenuta la cena del Forum “Pensiero e Società” con il col. Andrea Zapparoli, comandante del Reparto operativo dei Carabinieri per la Tutela della Salute, sul tema «Le nuove droghe, stupefacenti e crimini farmaceutici».

Il futuro delle minoranze religiose in Medio Oriente



Esaminare le sfide e le prospettive riguardanti le minoranze religiose in Medio oriente, già duramente colpite dalle crisi che attraversano la regione, per garantire il rispetto dei loro diritti umani fondamentali, primo tra tutti la libertà religiosa. È questo l’obiettivo del Forum “Il futuro delle minoranze religiose in Medio Oriente”, promosso dal Centro Studi sul Medio Oriente della Fundación Promoción Sociale dal Religion & Security Council .

Il Forum si è svolto a Roma martedì 11 dicembre 2018, a palazzo Borromeo, Ambasciata d’Italia presso la Santa Sede, con la partecipazione di rappresentanti del mondo politico, religioso, diplomatico e accademico.

Effetti dei cambiamenti climatici e delle criticità di questi giorni



Venerdì 30 novembre 2018, nell’ambito del Forum Pensiero e Società, incontro con il fisico Valerio Rossi Albertini sul tema «Effetti dei cambiamenti climatici e delle criticità di questi giorni»
Valerio Rossi Albertini è Professore incaricato di chimica-fisica dei materiali, recensore di articoli per riviste scientifiche internazionali. Svolge attività divulgativa per il CNR, aderendo all’iniziativa Scienziati e Studenti per l’avvicinamento dei giovani al mondo della ricerca. Membro del comitato di redazione della rivista LIVE, Ricerca Scientifica e Industria, edito dalla COPIT (Comitato di Parlamentari per l’Innovazione Tecnologica e lo sviluppo sostenibile) dal 2006. Partecipa a numerose trasmissioni scientifiche su reti nazionali, e svolge il ruolo di rappresentante del CNR in televisione e per gli organi di stampa in qualità di esperto nucleare.

Mediatrends Europa lancia allarme per America Centrale



L’America Latina è seriamente minacciata dai cambiamenti climatici e l’area più colpita è l’istmo centroamericano, il “corridoio secco”. Lo ha affermato il direttore della comunicazione della FAO, Enrique Yeves, nel corso di un incontro informale sulla “questione ambientale in America Latina) al quale hanno partecipato anche gli ambasciatori della Colombia, Gloria Isabel Ramírez, e del Costa Rica, Ronald Flores.
Nel corso dell’incontro – organizzato da Mediatrends Europa, un osservatorio alle cui analisi contribuiscono osservatori e giornalisti latinoamericani e europei – Yeves ha affermato che i cambiamenti climatici, con i conflitti interni e la crisi economica, sono uno dei tre fattori cui è dovuta la fame nel mondo: 421 milioni di persone nel mondo, di cui 40 milioni (il 6% della popolazione) nel continente americano.
“E qui”, ha spiegato, “l’area più colpita è l’istmo centroamericano, chiamato ‘corridoio secco’”..
A causa dei cambiamenti climatici, l’America Centrale soffre di un caldo estremo, di siccità prolungate e grandi inondazioni. Due anni fa, ha riferito Yeves, il Salvador ha perso il 90% dei suoi raccolti, in particolare di grano; i contadini migrano sempre più numerosi verso le città, dove i poveri sono già più di due milioni. Il Guatemala ha perso 80mila tonnellate di mais, una perdita di 30 miliardi di dollari.
La Fao ha creato un “fondo verde” per combattere il cambiamento climatico e aiutare economicamente i paesi bisognosi; in questo quadro El Salvador ha ricevuto 230 milioni di dollari.
Anche in Costa Rica è allarme rosso. Le aree a maggior rischio, ha spiegato l’ambasciatore Ronald Flores, sono le montagne, le mangrovie e le barriere coralline così come le foreste costiere dell’ Atlantico e del Pacifico.
Per il Costa Rica l’agricoltura è estremamente importante perché è una delle principali attività del Paese, il riscaldamento comincia ad incidere sulla produttività e sull’ economia, con conseguenze dirette sulla vita di milioni di persone.
Per questo, ha affermato l’ambasciatore, il governo sta preparando azioni preventive per preservare gli ecosistemi.
Anche l’ambasciatore della Colombia, Gloria Isabel Ramírez – la quale ha ricordato che l’America Latina è il “granaio del mondo” – ha illustrato l’impegno del governo del suo Paese in materia di ambiente, in particolare con l’attuazione di una politica dal titolo “Conservare produrre, produrre preservare”.
“Come garantire la produzione senza danneggiare l’ambiente? Con il controllo e l’educazione, con regole da rispettare” ha affermato l’ambasciatore.
Roma, 25 novembre 2018

Il cliente al primo posto. Inventare. Essere paziente



Martedì 27 novembre 2018 alle ore 19.30 il dott. Claudio Ricci, CEO at Giove Clear, parlerà del tema “Il cliente al primo posto. Inventare. Essere paziente”.
Sono le regole che Jeff Bezos si è dato per lo sviluppo di Amazon e che gli ha permesso di avere risultati in borsa sorprendenti a fronte dei risultati economici. La pazienza è una virtù ancora applicabile in azienda? Come e perché?
L’incontro, che fa parte del progetto Servant Leadership, è in programma presso l’NH Collection Vittorio Veneto, Corso d’Italia 1, Roma
Moderatore: dott. Massimo Salza

La questione ambientale in America Latina



L’America Latina è gravemente minacciata dal cambiamento climatico. Le condizioni geografiche e climatiche estreme, combinate con fattori economici e sociali, stanno aumentando l’impatto climatico nella zona.

Sul tema parleranno Gloria Isabel Ramírez Ríos, Ambasciatrice della Colombia in Italia, Enrique Yeves, Direttore della Comunicazione della FAO, e Ronald Flores Vega, Ambasciatore di Costa Rica in Italia

L’appuntamento è per venerdì 23 Novembre 2018, alle ore 9.30 del mattino presso l’Hotel NH Giustiniano, Via Virgilio 1, Roma.

Rapporti tra Cina e Santa Sede. Un aggiornamento

Argomenti:

Venerdì 19 ottobre 2018 si è tenuto a Roma l’incontro del Forum Pensiero e Società con il giornalista Gianni Valente, sul tema «Situazione dei rapporti tra Santa Sede e Cina. Le ultime novità»
Gianni Valente è nato e vive a Roma. Si è laureato in storia religiosa dell’Oriente cristiano, con una tesi sui cattolici indiani malabaresi e malankaresi e la loro partecipazione al Concilio Vaticano II. È stato redattore della rivista internazionale «30Giorni», per la quale ha anche realizzato reportage sulla vita delle comunità cristiane dalla Cina, dalla Russia e da diversi Paesi dell’America Latina e del Medio Oriente. Attualmente è redattore presso l’agenzia «Fides», organo d’informazione delle Pontificie Opere Missionarie. Collabora con la rivista italiana di geopolitica «Limes» e con «Vatican Insider», il portale plurilingue online del quotidiano «La Stampa».

Sinodo dei giovani: sfide ed opportunità



Nell’ambito del Forum sull’America Latina in Italia è in programma a Roma presso l’Hotel NH Giustiniano venerdì 14 settembre 2018 alle ore ore 9:30 della mattina, un incontro sul tema “La gioventù latinoamericana e la Chiesa Cattolica. Sinodo dei giovani tra sfide ed opportunità”.

Relatore: Padre Alexandre Awi Mello, Segretario del Dicastero per i laici, la famiglia e la vita.

L’integrazione dei migranti, un tema di attualità



Venerdì 6 luglio 2018 si è parlato del tema L’integrazione dei migranti con Mario Ciclosi, ex prefetto e già commissario straordinario della provincia di Vibo Valentia e del comune di Parma. L’incontro fa parte del progetto Pensiero e Società.