Skip to main content

Più anziani, meno genitori e meno lavoratori nell’Italia del futuro

Nel 2050, cioè tra 25 anni, avremo più di 300 anziani ogni 100 giovani e tra sei anni la popolazione italiana sarà inferiore di un milione di persone rispetto a oggi. È quanto emerge dal report: “Esserci più giovani più futuro. Dai numeri alla realtà”, realizzato dalla Fondazione per la Natalità in collaborazione con Istat. Leggi tutto

Continua a leggere

Fertilità: in declino in 198 paesi di tutto il mondo

La fertilità sta diminuendo a livello globale. Dal 1950 al 2021, il TFT, tasso di fecondità totale, si è più che dimezzato, passando da 4,84 a 2,23. Tasso che, come riportano i dati pubblicati sulla rivista The Lancet dal programma di ricerca Grb, guidato dall’Hme, entro il 2100 è destinato a scendere in 198 paesi del mondo. Leggi tutto

Continua a leggere

Quanti sono i cattolici battezzati nel mondo nel 2022

Nel 2022 il numero di cattolici battezzati nel mondo è aumentato: sono i numeri contenuti nell’Annuarium Statisticum Ecclesiae 2022, redatto dall’Ufficio centrale di Statistica della Chiesa. Con un aumento dell’1,0% rispetto al 2021, i Cattolici sono passati da 1.376 milioni a 1.390 milioni. L’incremento più significativo si è verificato in Africa (+3,0%), seguita da America e Asia (rispettivamente +0,9% e +0,6% unità). Stazionarie, invece, sono state Europa e Oceania. Leggi tutto

Continua a leggere

Nuovo record negativo di nascite in Italia nel 2023

Il 2023 ha segnato un ulteriore record negativo per la natalità in Italia: 379mila bambini nati, 14mila in meno rispetto al 2022. È quanto emerso dal report Istat sulla demografia pubblicato pochi giorni fa. Dal 2008, ultimo anno in cui si è assistito in Italia a un aumento delle nascite, il calo è di 197mila unità (-34,2%). La riduzione delle nascite riguarda indistintamente italiani e stranieri. Leggi tutto

Continua a leggere

Morti sul lavoro in Italia, più di 1.000 nel 2023

In Italia nel 2023 sono morte 1.041 persone sul lavoro, 2,8 al giorno, considerando i decessi avvenuti sul luogo di lavoro (799) e quelli “in itinere” (242), cioè nel tragitto tra casa e luogo di lavoro e viceversa. È quanto emerge dalla ricostruzione fatta dall’INAIL componendo i dati rilevati su base mensile del 2023. Leggi tutto

Continua a leggere